Intervista a Daniele Biacchessi di Radio24 per il suo libro “Una generazione scomparsa, i mondiali in Argentina del 1978 e i desaparecidos”

Fabio Riganello con questa nuova puntata di Nonostantetuttoresistiamo raccoglie la testimonianza di Daniele Biacchessi, caporedattore per Radio24 e le sue riflessioni su uno dei periodi più buoi del Sudamerica e del secondo Novecento. Discutendo del suo ultimo libro “Una generazione scomparsa, i mondiali in Argentina del 1978 e i desaparecidos” si introduce il tema del massacro di civili condotto in Argentina durante il mondiale di calcio di quell’anno da parte della dittatura militare di Videla, eseguito nel “dietro le quinte” di un evento che catalizzava l’attenzione dei media di tutto il mondo e di miliardi di persone. La finale di quei mondiali di calcio tra Argentina e Olanda si è giocata a trecento metri dagli orrori dell’Esma. In pochi sapevano, tutti erano distratti da quella palla che rotolava. Intanto la morte si estendeva sulla popolazione argentina per mano della dittatura militare e fascista. Il risultato è stato drammatico: almeno 30mila desaparecidos in quegli anni, centinaia di centri di tortura e detenzione, decine e decine di voli della morte. Ricordare è fondamentale per non ripetere quegli errori. Per questa ragione ascoltare questa intervista e leggere questo libro è così importante.

More from Fabio Riganello

Intervista a Daniele Biacchessi di Radio24 per il suo libro “Una generazione scomparsa, i mondiali in Argentina del 1978 e i desaparecidos”

Fabio Riganello con questa nuova puntata di Nonostantetuttoresistiamo raccoglie la testimonianza di...
Read More

Lascia un commento