Conferenza europea dei servizi sociali 2017 – L’innovazione e la tecnologia al servizio del cittadino

Si terrà a La Valletta, Malta, dal 26 al 28 giugno la Conferenza europea dei servizi sociali, che riunisce tutti coloro che lavorano al miglioramento dei servizi sociali in Europa.

Per il suo anniversario d’argento, i temi chiave della Conferenza saranno innovazione e tecnologia nel plasmare i servizi sociali del futuro.

Si cercherà di dare un significato alla parola innovazione nel settore sociale, osservando il ruolo della tecnologia, ma anche di nuove soluzioni di progettazione dei servizi sociali e del ruolo dei cittadini nel plasmarli.

C’è ancora tempo per registrarsi ma la scadenza è imminente.

Il programma dei tre giorni si articola in:

  • sessioni plenarie, a cui interverranno rappresentanti politici a livello nazionale e locale, esperti nel campo della ricerca a livello mondiale ed esponenti di aziende leader nel settore della ricerca e della tecnologia;
  • un dibattito tematico sul ruolo di coloro che usufruiscono dei servizi sociali nella co-progettazione, su approcci innovativi per l’integrazione dei migranti e rifugiati e sull’utilizzo degli strumenti tecnologici per l’inclusione sociale;
  • una tavola rotonda sullo scenario europeo a cui interverranno Evarist Bartolo, Ministro maltese dell’Istruzione e del lavoro, Georg Fischer, direttore per gli affari sociali alla Commissione europea, Ana Lima, presidente del Consiglio nazionale degli assistenti sociali spagnolo e Nathalie Renaudin, Direttrice Public Affairs di Edenred;
  • workshops in cui esempi pratici di innovazione verranno presentati più in dettaglio e che consentiranno agli ospiti di poter imparare da e condividere esperienze, grazie al formato di questi appuntamenti che incoraggia una partecipazione coivolgente ed informale;

Per l’Italia, la Regione Lombardia presenterà un workshop sul coordinamento e l’amministrazione dei tempi e degli orari delle città al fine di sostenere le pari opportunità fra uomini e donne e di favorire la qualità della vita attraverso la conciliazione dei tempi di lavoro, di relazione, di cura parentale, di formazione e del tempo per sé delle persone.

Tutta la Conferenza potrà essere seguita in italiano grazie al servizio di traduzione simultanea per i partecipanti.

La Conferenza ospiterà anche un evento a lato, il “Nordic Day” in cui i Paesi scandinavi offriranno una panoramica dei loro metodi lavorativi, sviluppati localmente, nel fronteggiare alcune sfide degli ultimi anni, come l’integrazione dei minori non accompagnati.

La Conferenza europea dei servizi sociali

Da 25 anni è l’unico evento che riunisce circa 400 esperti e professionisti di tutto il mondo per discutere di un ampio ventaglio di questioni sociali strategiche, per condividere best practices e per fare networking con i propri colleghi e coloro che condividono lo stesso interesse. Ogni anno è organizzata in differenti capitali e città europee: nel 2003 la scelta cadde su Venezia, nel 2014 fu la volta di Roma. Nel 2017, la meta scelta è Malta ed l’evento è organizzato in partenariato con la Presidenza di turno del Consiglio dell’Unione.

Il soggetto promotore principale è lo European Social Network, la rete di 132 membri da tutta Europa che riunisce i soggetti preposti alla pianificazione, gestione ed erogazione dei servizi sociali pubblici a livello locale, le organizzazioni che si occupano di legislazione e coloro che si occupano di ricerca in questo campo.

Per maggiori informazioni: www.essc-eu.org

Written By
More from Redazione

Abstract tesi “La frontiera dell’accoglienza”, di Marcello Feraco

Tesi di Marcello Feraco, relatore Mauro Ferrari Dinamiche di attivazione delle comunità...
Read More

Lascia un commento