“Migrazioni nel Mediterraneo” in libreria

Tempi Moderni è lieto di comunicare che è in libreria il volume, pubblicato da Franco Angeli, “Migrazioni nel Mediterraneo. Dinamiche, identità e movimenti”, a cura di Giuseppe Acconcia e Michela Mercuri, prefazione di Massimo Campanini, con contributi di Marco Omizzolo e Pina Sodano, Lorenza Perini, Asli Vatansever, Alberto Gasparetto, David Leone Suber e Giovanni Olesen.

Sinossi:

Quale ruolo hanno giocato le migrazioni e i movimenti sociali nella formazione delle identità transazionali dei Paesi del Mediterraneo nella storia moderna e contemporanea? Su questi temi gli autori si confrontano, offrendo uno spaccato di “vite” e realtà differenti. Dalla Libia alla Turchia, passando per l’Egitto, i campi profughi della Giordania e le comunità di migranti in Italia, il libro evidenzia come i concetti di classe, nazionalismo, tribù e genere abbiano influenzato il modo in cui i cittadini del Mediterraneo hanno ripensato sé stessi e le loro relazioni reciproche nel corso della storia e negli anni più recenti, tra le speranze delle rivolte del 2011, la repressione e le guerre civili ancora in corso.
Indice:
Massimo Campanini, Prefazione
Giuseppe Acconcia, Michela Mercuri,
Introduzione
 
Parte I. Nord Africa e Medio Oriente
Michela Mercuri, Il revival delle identità tribali nel Fezzan libico
Giuseppe Acconcia,
Nazionalismi, populismi e comunità migranti in Egitto e Siria
Lorenza Perini, Le donne nel campo profughi di Zaatari
Alberto Gasparetto,
Identità curda e Stato turco nell’era dell’Ak Parti
 
Parte II. Europa e casi studio
Marco Omizzolo, Pina Sodano, L’esternalizzazione dei confini e la clandestinizzazione del migrante
Asli Vatansever, La migrazione intellettuale dalla Turchia
Giuseppe Acconcia,
Giovanni Balslev Olesen, Le diaspore curde in Italia
David Leone Suber,
Fallire i rimpatri: il caso tunisino.
Biografia dei curatori:
Giuseppe Acconcia è giornalista professionista e ricercatore all’Università di Padova. Visiting Scholar all’Università della California (Ucla), docente in Scienza Politica (Università Bocconi e Università Cattolica del Sacro Cuore – Aseri), corrispondente dal Medio Oriente e vincitore del premio Giornalisti del Mediterraneo (2013), è autore de Il Grande Iran (Exorma, 2016), Egitto. Democrazia militare (Exorma, 2014) e La primavera egiziana (Infinito, 2012).

Michela Mercuri insegna Storia contemporanea dei paesi del Mediterraneo all’Università di Macerata ed è ricercatrice dell’Osservatorio sul Fondamentalismo religioso e sul Terrorismo di matrice jihadista (Oft) dell’Università della Calabria. Per FrancoAngeli ha pubblicato Incognita Libia. Cronache di un paese sospeso (2017).

Written By
More from Redazione

Tempi Moderni per la Marcia contro la mafia del caporalato – 17 aprile

17 aprile 2017 ore 11.00 – Borgo Mezzanone (Fg) Appello per una...
Read More