GREI250: Conferenza stampa per denunciare la violazione dei diritti umani lungo la rotta balcanica

In occasione della Giornata Internazionale dei Diritti dei Migranti (18 dicembre), GREI250, una rete di ong, medici, giornalisti, avvocati, associazioni di advocacy dei diritti dei migranti, promuove una conferenza stampa il 17 dicembre 2020 alle ore 12,00 per denunciare come nel silenzio e con la complicità dell’Unione Europea, del governo italiano e di altri governi della Regione dei Balcani, stia avvenendo tra Italia, Slovenia e Croazia nei confronti di migranti, spesso minori e richiedenti asilo, una sistematica violazione dei diritti umani attraverso respingimenti illegittimi ed espulsioni collettive.

Il reportage del giornalista Nello Scavo testimonia con prove fotografiche, video e testimonianze rilasciate dai profughi, gli orrori che avvengono alla luce del sole lungo tutta la rotta balcanica.

I migranti e i richiedenti asilo che giungono in Italia irregolarmente attraversando i Balcani, spesso minori in fuga da paesi quali Afghanistan, Pakistan, Siria, Iraq ed Egitto, in cui non vi è nessuna garanzia per il rispetto dei diritti umani, raccontano questi soprusi come una prassi sempre più comune.

La polizia di frontiera italiana, supportata da corpi dell’esercito, respinge i migranti intercettati a Trieste o a Gorizia in Slovenia, anche qualora manifestino l’intenzione di chiedere asilo; la polizia slovena li consegna a quella croata, e quest’ultima si fa carico di respingerli fino al confine con la Bosnia a suon di violenze, torture, rubando i pochi averi e i cellulari per impedire ogni testimonianza.

Nicola Bay, direttore in Bosnia del “Danish refugee council” dichiara di avere identificato con la sua organizzazione 14.500 casi di respingimenti dalla Croazia alla Bosnia dall’inizio del 2020. Nel solo mese di ottobre, i casi sono stati 1.934, tra cui 189 episodi documentati di violenza brutale.

I dati su questi respingimenti, a uso interno del Viminale, sono citati da Avvenire in articoli apparsi recentemente a cura di Nello Scavo e confermano che nel secondo semestre del 2019 le riammissioni attive verso Zagabria erano state 107, ma nel 2020 si tratta di circa 800 casi.

Il “Border violence monitoring”, una rete che riunisce lungo la dorsale balcanica medici legali e avvocati, ha documentato con testimonianze, foto, referti medici, 904 casi di violazione dei diritti umani.

Alla Conferenza Stampa interverranno:

• Beppe Giulietti presidente di Articolo 21

• Don Gianni De Robertis, direttore generale della Fondazione Migrantes – Conferenza Episcopale Italiana

• Nello Scavo, giornalista di Avvenire

• Gianfranco Schiavone, presidente di ICS (Consorzio Italiano di Solidarietà – Ufficio Rifugiati Onlus)

Introduce: Ugo Melchionda, portavoce di GREI250 Per collegarsi alla conferenza: https://us04web.zoom.us/j/75342746573?pwd=V2UwcmFTRTBhUm03Ykd3S2g4ODIyUT09

Per Info e contatti Tel 3356894499, comunicazione@grai250.it, www.grei250.it

Written By
More from Redazione

Free Mudawi

La vignetta del mese, di Aseem Trivedi è dedicata a Mudawi Ibrahim...
Read More