Profughi. Lettera aperta al commissario Ue Avramopoulos

Sono appena 7 mila scarsi i profughi arrivati in Italia o in Grecia e poi trasferiti in altri Stati dell’Unione Europea in base al piano di relocation varato quattordici mesi fa. Per l’esattezza, meno di 2 mila dall’Italia e circa 5 mila dalla Grecia, a fronte di un impegno rispettivamente di 60 e 100 mila, […]

Yemen: una strage “dimenticata”, ma buona per fare affari con le armi

La notizia non ha “bucato lo schermo”. Se ne parla poco, insomma. Ma pesanti rapporti di organizzazioni umanitarie e alcuni (pochi, in verità) reportage giornalistici denunciano nello Yemen una escalation di probabili, ripetuti, gravi crimini di guerra e contro l’umanità. Crimini che – secondo quanto riferisce il quotidiano francese Le Monde – avrebbero cominciato a […]

Sudan e Gambia contro la Corte dell’Aia ma l’Italia li “ingaggia” per i migranti

Negli ultimi cinque mesi centinaia, migliaia di profughi eritrei sono stati fermati in Sudan e gettati in carcere, in attesa di essere rimpatriati contro la loro volontà: riconsegnati alla dittatura dalla quale erano scappati. Lo scorso agosto, 40 giovani sudanesi sono stati fermati dalla polizia italiana a Ventimiglia e trasferiti con un volo speciale da […]

I guardacoste libici nuovi gendarmi della Fortezza Europa

Un abbordaggio al gommone stracarico di profughi. Che è affondato, trascinando in mare quasi 150 tra uomini, donne e bambini. Quattro sono morti e di almeno 15, ma forse addirittura di quasi 25, si è persa ogni traccia: desaparecidos, vittime che non lasciano a familiari ed amici neanche un corpo su cui pregare. L’assalto, accusa […]

Il naufragio del 18 aprile 2015

Il battello, un vecchio peschereccio lungo oltre 25 metri, arriva vuoto dall’Egitto per imbarcare centinaia di migranti vicino a Zuwara, sulla costa nord occidentale della Libia. Riprende il mare stracarico di disperati: quasi 800, tra cui 200 donne e una cinquantina di bambini. La maggior parte sono stipati sottocoperta, pare addirittura con i portelloni di […]

Profughi: tutti “alzano muri”, a cominciare dall’Italia

“L’Europa deve cambiare l’approccio nella lotta allo spreco alimentare come sull’immigrazione. In Ue prevalgono gli egoismi nazionali, ma l’Europa è nata per abbattere muri, non alzarli. Per questo proporrò che quel barcone recuperato nel 2016 sia messo davanti alla sede delle istituzioni europee: mi piacerebbe che lì davanti ci fosse quel relitto che ci ricorda […]

Soldi in cambio di uomini: tocca all’Afghanistan

Soldi in cambio di uomini. Dopo la Turchia ora tocca all’Afghanistan. Lo ha sancito una serie di accordi tra l’Unione Europea e Kabul. Il sigillo finale è stato apposto a Bruxelles il cinque ottobre, nell’incontro convocato per dar corso all’impegno di concedere all’Afghanistan il finanziamento per lo sviluppo di 3,7 miliardi di euro l’anno promesso […]

Profughi, confini blindati a raffiche di mitra

Per costringere la barca a fermarsi, di solito prendono di mira l’acqua davanti alla prua. Se non basta, cercano di mettere fuori uso il motore fuoribordo, a poppa. Certo è, comunque, che le pattuglie navali di Frontex, l’agenzia europea per il controllo dei confini, hanno la facoltà di sparare contro i battelli dei trafficanti carichi […]

L’Italia si chiude: crollano anche i “sì” alle richieste d’asilo

Adam, un profugo gambiano poco più che ventenne, non nasconde i suoi forti timori. La paura, anzi. Fuori dal piccolo appartamento che condivide con altri cinque giovani africani, Casapound ha organizzato una manifestazione e affisso manifesti contro “l’invasione” di migranti. Non è questa protesta, tuttavia, a preoccupare Adam. Ha passato ben altro prima di sbarcare […]

La sfida dei profughi ragazzini

Ha cercato di saltare su un Tir in corsa, alle soglie dell’Eurotunnel, ma è finito sotto le ruote. E’ morto così, a Calais, un ragazzino afghano di appena 14 anni. E’ la più giovane delle decine di vittime del muro eretto per fermare i profughi sul versante francese della Manica. Ma ad ucciderlo, più che […]