Trump e la nuova politica estera statunitense in Asia Centrale

L’ascesa politica di Donald Trump nella sua nuova veste di presidente degli Stati Uniti potrebbe aprire una nuova fase della politica estera americana verso le repubbliche post sovietiche dell’Asia Centrale, fondata su una reciproca convergenza di interessi di natura geopolitico-securitaria. Per quanto originariamente improntata sul principio “America First” – ovvero sulla prevalenza degli obiettivi nazionali […]

La matrice centroasiatica nei recenti attacchi jihadisti in Russia e Turchia: obiettivi regionali e dimensione globale

Il coinvolgimento di militanti provenienti dalla repubblica del Kirghizistan nell’attentato alla metropolitana di San Pietroburgo (Federazione Russa) il 3 aprile scorso che ha causato la morte di 11 persone – l’attentatore suicida era originario di Osh, mentre la presunta mente dell’operazione, arrestata dalle autorità russe, è un un cittadino kirghiso di etnia uzbeca nato a […]

La crescente militarizzazione nel bacino del Caspio e le potenziali ripercussioni in ambito energetico

Prendendo spunto dal report del SIPRI (Stockholm International Peace Research Institute) Trends in International Arms Transfer 2016, si evince un costante processo di riarmo e di militarizzazione delle tre repubbliche post-sovietiche che si affacciano sul bacino del Caspio (Azerbaigian, Kazakhstan e Turkmenistan), creando dei presupposti di potenziale instabilità in un area strategica soprattutto dal punto di vista energetico. Nel periodo preso […]

Elezioni presidenziali in Uzbekistan: l’ascesa di Mirziyaev e il nuovo corso politico di Tashkent

Le elezioni presidenziali tenutesi il 4 dicembre hanno incoronato Shavkat Mirziyaev come nuovo presidente dell’Uzbekistan, con l’88,6% dei voti. L’ex primo ministro della repubblica centroasiatica diventerà quindi il secondo presidente dell’Uzbekistan indipendente, dopo venticinque anni di potere del suo predecessore Islam Karimov, deceduto il 2 settembre scorso. Nonostante le elezioni fossero formalmente multipartitiche – in quanto hanno partecipato altri tre sfidanti appartenenti […]

La “Via della Seta” energetica e il ruolo dell’Asia Centrale

La strategia geopolitica della Silk Road Economic Belt (SREB), lanciata dal presidente cinese Xi Jinping durante la sua visita in Asia Centrale nel settembre 2013, testimonia la volontà di Pechino di consolidare ed estendere la sua influenza sull’Asia Centrale, la cui stabilità diviene necessaria in quanto regione di transito del costituendo corridoio geo-economico est-ovest. Questa strategia si […]

Il rilancio del gasdotto Turkish Stream, tra geopolitica e sicurezza energetica

L’annuncio dell’accordo tra il presidente russo Putin e il suo omologo turco Erdogan per la realizzazione del gasdotto Turkish Stream appare destinato a cambiare le carte in tavola nello scenario energetico regionale, influenzando la relazione di interdipendenza energetica tra Unione Europea e Russia e rafforzando il potenziale ruolo della Turchia come hub energetico. Dopo dieci mesi di […]

Shanghai Cooperation Organisation: Paper Tiger or Sleeping Dragon?

Articolo tratto da Institute for War and Peace Reporting The Shanghai Cooperation Organisation (SCO) was once viewed as an Eastern counterbalance to NATO. In reality, the Eurasian political, economic and military alliance has no joint military forces, although its members do share intelligence and cooperate over border and customs issues.   Founded in 2001, it is made […]