Fra Iran, Turchia, Azerbaijan: la Rivoluzione dove meno te l’aspetti

Quanto tempo è che non si sente parlare di una rivoluzione democratica? Dei cittadini che invadono le strade e pretendono le dimissioni di una figura autoritaria nel nome del potere al popolo, del ritorno a un principio di responsabilità e rappresentanza? E dove meno che mai si sentono echeggiare i canti e i tamburi di […]

Tensioni ai bordi d’Europa: che succede in Armenia?

La storia delle proteste di massa di questi giorni in Armenia ha nnoo rigine in un anno, il 2013, e nella città di Gyumri, a circa 150 km dalla capitale, Yerevan, dove dal 13 aprile è in corso la grande mobilitazione. Due filoni, nello spazio e nel tempo, che sono stati annidati da una clamorosa […]

Potere, Partito, legge elettorale e costituzione in Georgia

da: www.eurasianbusinnessdispatch.com Scrivere una legge elettorale è sempre un passaggio politico ed istituzionale combattutissimo. Lo diventa ancora di più quando si decide di includere la legge elettorale nella costituzione. E il conflitto raggiunge l’apice quando la riforma della legge fondamentale è estesa, e discussa in un contesto politico polarizzato. Che in Georgia la riforma costituzionale sarebbe […]

L’Italia, presidente dell’OSCE nel 2018 e il Caucaso ribelle. Che fare?

Il “bollettino di guerra” della fine estate 2017 in Nagorno Karabakh è – come sempre negli ultimi anni, da quando il cessate il fuoco si è fatto sempre più fragile – poco incoraggiante. Il conflitto per Nagorno Karabakh, regione del Caucaso Meridionale, si protrae dalla fine degli anni ’80, quando l’enclave armena in territorio azerbaijano […]

L’Affare Mukhtarli, fra Georgia e Azerbaijan

Non si placano le polemiche sul caso di Afgan Mukhtarli. A più di un mese dalla scomparsa del giornalista le autorità georgiane continuano a navigare nelle pessime acque dei dubbi e delle reticenze. Procediamo per ordine: prima di tutto i fatti, giacché la questione è stata poco dibattuta in Italia. Afgan Mukhtarli è un giornalista […]

Riforme costituzionali nel Caucaso: dalla Repubblica Presidenziale a quella Parlamentare

Dopo l’Armenia, ora anche la Georgia: pare che il Caucaso del Sud – almeno ad occidente – si sia completamente disinnamorato del presidenzialismo di tradizione post-sovietica. L’Armenia ha optato per un’articolata riforma costituzionale che l’ha transitata verso un modello di governo parlamentare. Gli impatti politici, sulle forze di governo e sulle singole figure di spicco […]

Una storia caucasica: l’Armenia e la guerra del Karabakh

Karen Danielyan, classe 1996 è stato ucciso alle 7:20 del mattino del 20 maggio. Non si è stati neanche un mese senza vittime, in Nagorno Karabakh. Lo scontro mortale precedente era del 28 aprile e, nel mentre, quotidianamente si registrano violazioni del cessate il fuoco la cui entità è difficile da stabilire: l’Azerbaijan accusa l’Armenia […]

L’Armenia e la sua “nuova” classe dirigente

Il 2 Aprile si sono tenute le elezioni parlamentari in Armenia. Il voto si è svolto tranquillamente, non vi sono stati incidenti e le accuse di brogli sono state limitate. È però opinione diffusa sia fra gli osservatori internazionali (http://www.osce.org/office-for-democratic-institutions-and-human-rights/elections/armenia/293071) sia fra quelli locali (http://www.vocaleurope.eu/assessing-outcome-armenias-election/) che un numero significativo di irregolarità siano riconducibili alla compra-vendita […]

La Russia che ospita Mattarella

Il Presidente Sergio Mattarella è in visita in Russia. Incontra il Primo Ministro Dmitrij Medvedev e il Presidente Vladimir Putin. Non è un periodo facile per le visite internazionali di massimo livello. Incontri internazionali che saltano, o improgrammabili per motivi di ordine pubblico, per sicurezza, per lo stato pessimo delle relazioni internazionali fra stati. E […]

Il fascino dei putinismi, o il realismo 2.0

Un modo sicuro per attirare il consenso di una fetta significativa dell’opinione pubblica internazionale pare essere quello di riuscire a trasmettere un orgoglio imperiale del proprio progetto nazionale. Che si tratti di un progetto espansionista, come la Russia putiniana che annette territori – de jure e de facto – appartenenti a paesi limitrofi, o isolazionista come l’America trumpiana […]