mondi globali

L’Ecologia lungo la Nuova Via della Seta – Kazakhstan – Seconda Parte

by

La prima fermata lungo questo itinerario ecologico sulle magistrali della Nuova Via della Seta (http://www.tempi-moderni.net/2019/10/11/lecologia-lungo-la-nuova-via-della-seta-i-parte/) è in Kazakhstan. Il più grande degli –Stan dell’Asia Centrale, nono per dimensione a livello mondiale, genera il 60% del PIL regionale soprattutto grazie all’industria estrattiva. Circa 18 milione e mezzo di abitanti, con un’importante minoranza russa (il 20% della […]

L’Ecologia lungo la Nuova Via della Seta (I parte)

by

La Via della Seta: un nome evocativo di millenarie avventure, di spezie, di tessuti preziosi, di pericoli e predoni. Nell’immaginario, soprattutto quello italiano, la Via della Seta è il Milione di Marco Polo, il racconto che da Venezia e dalle prigioni di Genova porta al cuore della steppa, alla Cina attraverso deserti popolati da uomini […]

Il nuovo Governo ascolti il grido di dolore del popolo eritreo

by

Per anni l’Eritrea è rimasta come in isolamento: la dittatura ha trasformato il paese in una enorme caserma/prigione, facendone, con la sua politica, una sorta di “stato-paria”, dal quale gran parte della comunità internazionale ha via via marcato le distanze, giungendo a ritirare le proprie rappresentanze diplomatiche da Asmara. A partire dagli ultimi mesi del […]

Eritrea andata e ritorno: profugo appena rimpatriato scappa di nuovo

by

E’ scappato dall’Eritrea nel 2016, quando era appena sedicenne. Ha trascorso tre anni d’inferno in Sudan, in Egitto e infine in Libia, in mano ai trafficanti e poi nel centro detenzione di Zuwara. Pur di lasciare quel lager, dove la sua vita era appesa a un filo, ha accettato, insieme ad altri ragazzi eritrei, di […]

La politica quasi estera del nuovo governo armeno

by

La Rivoluzione di Velluto del 2018 ( www.tempi-moderni.net/2018/04/20/tensioni-ai-bordi-deuropa-che-succede-in-armenia/) che ha portato al potere in Armenia Nikol Pashinyan ha creato grosse aspettative nel paese: più giustizia, la lotta alla corruzione, il rilancio economico del paese (http://www.tempi-moderni.net/2018/05/04/fra-iran-turchia-azerbaijan-la-rivoluzione-dove-meno-te-laspetti/) . Mantenere queste promesse è una sfida difficile, e in almeno un caso ha portato a svolte che all’epoca della […]

La calda estate georgiana

by
La primavera georgiana di cui avevamo parlato (http://www.tempi-moderni.net/2019/05/29/la-primavera-in-georgia/) ha ceduto il passo a una stagione ben più calda e concitata. I punti che si...

Eritrea, un anno fa la pace. Ma c’è la pace?

by

Inebriati dalla libertà e dalla pace. Questo emerge dalle vecchie foto in bianco e nero che ritraggono i volti, i gesti, gli abbracci, i balli di migliaia di donne, uomini, ragazzi che per giorni hanno invaso le strade di Asmara e di tutte le città del Paese all’indomani del referendum del 1993, che ha sancito […]

La primavera in Georgia

by

Il 26 maggio la Georgia ha festeggiato il centunesimo anniversario dall’indipendenza. La data viene ricordata con una grande parata militare nel centro della capitale Tbilisi. Le celebrazioni arrivano in una fase interessante delle vicende politiche del paese, incluse le regioni secessioniste. Ricordarle diventa l’occasione per fare il punto sulla primavera politica georgiana. Una panoramica Nel […]

Smantellare la finzione della zona Sar libica nata dalla politica dei muri

by

“Occorre smantellare la finzione della zona Sar libica, mettendo sotto accusa la politica dei muri contro i migranti che l’ha creata”. E’ questa la risoluzione emersa al termine di un convegno che – come si evince dal tema: “Il dovere di salvare” – ha messo a confronto la “legge del mare” e quanto sta accadendo […]

Dal diario di bordo di Instabili Vaganti

by

Entriamo in teatro, il pubblico si alza in piedi e la sala sprofonda in un interminabile minuto di silenzio. E’ un giorno tragico per l’India, quello dell’attentato a Pulwama in Kashmir, il più violento degli ultimi 20 anni. Poche e frammentarie le notizie che riusciamo a reperire, dalle drammatiche immagini che scorrono sugli schermi commentate […]