mondi globali

La politica quasi estera del nuovo governo armeno

by

La Rivoluzione di Velluto del 2018 ( www.tempi-moderni.net/2018/04/20/tensioni-ai-bordi-deuropa-che-succede-in-armenia/) che ha portato al potere in Armenia Nikol Pashinyan ha creato grosse aspettative nel paese: più giustizia, la lotta alla corruzione, il rilancio economico del paese (http://www.tempi-moderni.net/2018/05/04/fra-iran-turchia-azerbaijan-la-rivoluzione-dove-meno-te-laspetti/) . Mantenere queste promesse è una sfida difficile, e in almeno un caso ha portato a svolte che all’epoca della […]

La calda estate georgiana

by
La primavera georgiana di cui avevamo parlato (http://www.tempi-moderni.net/2019/05/29/la-primavera-in-georgia/) ha ceduto il passo a una stagione ben più calda e concitata. I punti che si...

Eritrea, un anno fa la pace. Ma c’è la pace?

by

Inebriati dalla libertà e dalla pace. Questo emerge dalle vecchie foto in bianco e nero che ritraggono i volti, i gesti, gli abbracci, i balli di migliaia di donne, uomini, ragazzi che per giorni hanno invaso le strade di Asmara e di tutte le città del Paese all’indomani del referendum del 1993, che ha sancito […]

La primavera in Georgia

by

Il 26 maggio la Georgia ha festeggiato il centunesimo anniversario dall’indipendenza. La data viene ricordata con una grande parata militare nel centro della capitale Tbilisi. Le celebrazioni arrivano in una fase interessante delle vicende politiche del paese, incluse le regioni secessioniste. Ricordarle diventa l’occasione per fare il punto sulla primavera politica georgiana. Una panoramica Nel […]

Smantellare la finzione della zona Sar libica nata dalla politica dei muri

by

“Occorre smantellare la finzione della zona Sar libica, mettendo sotto accusa la politica dei muri contro i migranti che l’ha creata”. E’ questa la risoluzione emersa al termine di un convegno che – come si evince dal tema: “Il dovere di salvare” – ha messo a confronto la “legge del mare” e quanto sta accadendo […]

Dal diario di bordo di Instabili Vaganti

by

Entriamo in teatro, il pubblico si alza in piedi e la sala sprofonda in un interminabile minuto di silenzio. E’ un giorno tragico per l’India, quello dell’attentato a Pulwama in Kashmir, il più violento degli ultimi 20 anni. Poche e frammentarie le notizie che riusciamo a reperire, dalle drammatiche immagini che scorrono sugli schermi commentate […]

“L’Eritrea è ancora schiava della dittatura”: la diaspora chiede un confronto con Governo e Parlamento

by

“L’Europa e in particolare l’Italia stanno accentuando l’apertura di credito ‘al buio’ nei confronti del regime eritreo basandosi su una finzione: la finzione che la fine della guerra con l’Etiopia starebbe aprendo il paese alla democrazia. Ma altroché apertura alla democrazia. Il problema, in Eritrea, non era la guerra. Il problema era e resta la […]

Selam, da sei anni in fuga dall’Eritrea

by

“L’Eritrea? Grazie all’accordo che ha posto fine allo stato di guerra ventennale con l’Etiopia, è un paese che sta cambiando, aperto alla democrazia”. In realtà Isaias Afewerki, il dittatore che schiavizza l’Eritrea da vent’anni, è sempre al suo posto, con tutto il suo apparato di potere. E i dissidenti, come l’ex ministro Berahe Abrehe, continuano […]

Crisi dei migranti: un altro capitolo di colonialismo?

by

“Un’ipocrisia”. Così, senza mezzi termini, Fayez Serraji, il presidente del Governo di Tripoli, ha definito, prima di ripartire da Palermo, l’atteggiamento dell’Unione Europea sulla crisi dei migranti, rilanciando in una intervista al Corriere della Sera un problema che nel vertice internazionale sulla Libia era rimasto defilato e sottaciuto. Serraji non si è dimostrato finora un […]

Arriva dalla Guinea l’ultima strage di migranti “silenziata”

by

Sono morti in 60, portati via dalle onde dell’Atlantico, di fronte all’Africa. Altre 60 vite di giovani migranti spezzate. A migliaia di chilometri dall’Europa. Eppure, vittime dei muri innalzati dalla Fortezza Europa per escludere, tenere lontani, tanti, tantissimi disperati come loro. Si erano imbarcati nel nord della Guinea Bissau su un cayuko, la barca da […]