mondi globali

Dal vertice di Abidjan un piano per l’Africa o per l’Europa?

by

Dal vertice di Abidjan, in Costa d’Avorio, l’Europa è uscita impegnandosi a “scrivere”, insieme agli Stati africani, un nuovo piano per eliminare i centri di detenzione e i campi profughi in Libia. Secondo i calcoli dell’Unione Africana, si tratta di liberare e far uscire dalla Libia qualcosa come 700 mila persone. Un’impresa enorme. Le linee […]

Potere, Partito, legge elettorale e costituzione in Georgia

by

da: www.eurasianbusinnessdispatch.com Scrivere una legge elettorale è sempre un passaggio politico ed istituzionale combattutissimo. Lo diventa ancora di più quando si decide di includere la legge elettorale nella costituzione. E il conflitto raggiunge l’apice quando la riforma della legge fondamentale è estesa, e discussa in un contesto politico polarizzato. Che in Georgia la riforma costituzionale sarebbe […]

Don Zerai: “A Calais è di nuovo jungla: morto il senso stesso di umanità”

by

Dormono all’aperto tra le dune, accampati alla meglio nella boscaglia, cercando di ripararsi dal freddo con qualche coperta. I più fortunati con un sacco a pelo. Sono giovani e la dura esperienza di profughi li ha abituati a sopportare. Ma le lunghe notti sulla Manica sembrano non finire mai. E poi si dorme sempre con […]

Nuovi “boat people” nel Mediterraneo: i muri della Fortezza Europa non li fermano

by

Novemila migranti arrivati in Spagna nel 2016, oltre 22 mila negli ultimi undici mesi, sino a fine novembre. Si registra, in particolare, un aumento molto forte da quando la rotta libica è diventata più difficile, con una media di almeno 150 sbarchi al giorno, tanto che è ipotizzabile un totale di quasi 30 mila al […]

L’Unione europea tra delocalizzazione dell’accoglienza ed esternalizzazione delle frontiere

by

La mobilità è caratteristica propria del modo di essere e di riprodursi delle comunità umane. Questa caratteristica, forse con un impegno politico europeo sconosciuto prima per determinazione, sembra essere violata in Europa con l’esistenza di frontiere spesso presidiate militarmente e severi controlli riguardanti non solo i migranti genericamente intesi ma anche i profughi e richiedenti […]

Mercato degli schiavi in Libia. Crescono indignazione e proteste, tace solo la politica europea

by

Sono scesi in piazza quasi in seimila, a Parigi, per protestare contro il mercato degli schiavi alimentato con i migranti intrappolati in Libia. Il filmato trasmesso dalla Cnn, che documenta di uomini messi all’asta in una piazza, senza alcun problema, con tanto di banditore che vanta le “caratteristiche” di quei giovani per strappare un prezzo […]

L’inferno dei profughi in Libia: diventano un’auto-accusa le giustificazioni dell’Italia di fronte alla denuncia Onu

by

“Cos’è oggi la Libia si sapeva già…”. O, ancora: “Sono cose terribili, ma in fondo già note”. E via di questo tono. E’ con dichiarazioni di questo genere che vari esponenti del Governo e del Parlamento italiano hanno reagito alla dura presa di posizione di Zeid Raad Al Hussein, il commissario Onu per i diritti […]

Meno arrivi di profughi dalla Libia, ma più morti e sofferenze in Libia

by

I migranti sbarcati in Italia dal primo gennaio ad oggi sono diminuiti del 30,13 per cento rispetto allo stesso periodo del 2016. Il mese di ottobre in particolare ha fatto registrare un crollo del 78 per cento. Gli arrivi al 31 ottobre risultano così 111.397 a fronte dei 159.427 dello scorso anno. Molto rilevante è […]

Blindato anche il Sahara: migliaia di profughi espulsi o respinti in pieno deserto

by

Dopo il Mediterraneo, sono sempre più blindati anche il Sahara e le altre “vie di terra”. Negli ultimi mesi migliaia di profughi sono stati respinti o espulsi, lungo la frontiera del deserto, dall’Algeria e dalla Libia. Soprattutto verso il Niger ma anche in Sudan, nel Ciad e nel Mali. Sempre che riescano ad arrivarci alla […]

Migliaia di profughi prigionieri a Sabratha dei trafficanti “riciclati” in gendarmi anti-immigrazione.

by

Da 7 a 9 mila profughi prigionieri a Sabratha. Li hanno trovati i soldati dell’Anti Is Operation Room (Aior), il reparto militare libico che, dopo quasi venti giorni di battaglia, ha sconfitto e scacciato dalla città le milizie di Ahmed Dabbashi, l’ex trafficante che si è riciclato come “gendarme” anti immigrazione. A “convertire” Dabbashi, noto […]