Alfano

Profughi: dopo il blocco del Mediterraneo, un vallo fortificato nel Sahara

by

Nella prima metà di agosto sono arrivati in Italia meno di 2 mila profughi. Neanche un decimo dei 21 mila registrati lo scorso anno nell’arco dell’intero mese. L’Italia e l’Europa, grazie alle barriere erette nel Mediterraneo con l’aiuto del governo di Tripoli, sono sul punto di sigillare il lager libico. Per i migranti quel lager […]

Dal Marocco alla Spagna in moto d’acqua, la nuova frontiera degli sbarchi

by

A cura di Giulia Sbaffi Nell’estate inumana della lotta all’accoglienza e dei respingimenti, la disperazione si fa ingegno e i migranti superano il confine con l’Europa a bordo di moto d’acqua. Nella giornata del 9 agosto a Ceuta, una delle due enclave spagnole in Marocco, di acqua scooter ne sono state spedite nove ed hanno […]

Meno profughi in Italia, più nell’inferno libico: è davvero una “vittoria” di cui vantarsi?

by

Nei primi sette mesi di quest’anno sono arrivati in Italia meno migranti di quanti ne siano sbarcati nello stesso periodo del 2016. Al 2 agosto, secondo i dati del Viminale, ne risultano 95.215 contro i 97.892 di un anno fa, con una flessione del 2,7 per cento. Il Governo lo ha comunicato con toni da […]

Retromarcia sulle acque libiche dopo le minacce di Haftar ma restano i 10 milioni al mese per alzare muri anziché salvare vite

by

“La risposta a eventuali operazioni di navi italiane nelle acque libiche sarà dura e decisa”, lo ha dichiarato il colonnello Ahmed Al Mismari, portavoce del generale Khalifa Haftar, l’uomo forte di Tobruk. Ed ha aggiunto che l’esercito di Haftar, impegnato da anni ad assicurarsi, partendo dalla Cirenaica, il controllo anche del sud e dell’ovest del […]

Sempre più profughi condannati a morire nel deserto

by

Quando li hanno trovati, all’inizio di luglio, erano morti ormai da giorni: 48 migranti, tutti uomini, intrappolati nel deserto, nel distretto di Ajdabiya, poco dopo essere entrati in Libia dall’Egitto. Alcuni sono stati identificati grazie al passaporto egiziano trovato nelle loro tasche. Gli altri erano senza documenti, ma si presume che l’intero gruppo fosse composto […]

“Fermare i migranti in Libia”: per incarcerarli e a rischio di una guerra?

by

“Fermiamoli in Libia”: lo ha detto il ministro Marco Minniti in una intervista al Messaggero, esplicitando il giro di vite che ha impresso alla politica di chiusura e respingimento praticata dall’Italia nei confronti dei migranti. Politica che, sotto la sua spinta, ha visto dall’inizio dell’anno tre tappe fondamentali: – il memorandum firmato a Roma il […]

Migranti, più morti per i muri a terra mentre si alza l’ennesimo muro in mare

by

Li hanno trovati in mezzo al Sahara, morti di sete e di stenti. Sono le ultime 52 vittime del deserto lungo le vie di fuga che dal Niger conducono i migranti verso la Libia e l’Algeria. A dare l’allarme sono stati 24 compagni che si erano avventurati a cercare aiuto ed hanno avuto la fortuna […]

Profughi, i libici sparano a vista e passano all’incasso

by

In pratica è una confessione. La Marina libica, cercando di giustificarsi per un “incidente” con la Guardia Costiera italiana, ha ammesso che le disposizioni per fermare le barche dei migranti nel Mediterraneo prevedono anche di prenderle a raffiche di mitra. L’incidente è avvenuto intorno al 23 maggio: una motovedetta libica ne ha intercettata una italiana, […]

Una storia caucasica: l’Armenia e la guerra del Karabakh

by

Karen Danielyan, classe 1996 è stato ucciso alle 7:20 del mattino del 20 maggio. Non si è stati neanche un mese senza vittime, in Nagorno Karabakh. Lo scontro mortale precedente era del 28 aprile e, nel mentre, quotidianamente si registrano violazioni del cessate il fuoco la cui entità è difficile da stabilire: l’Azerbaijan accusa l’Armenia […]

Gendarmi anti-immigrazione nel Mediterraneo, con il mitra facile

by

Il 10 maggio la nave Sea Watch è stata quasi speronata da una motovedetta libica, mentre si accingeva a soccorrere un barcone con 493 migranti, a circa 20 miglia dalla costa, in acque internazionali. Due settimane dopo, il 23 maggio, uomini armati in divisa hanno scatenato il panico, a raffiche di mitra, mentre erano in […]