Amnesty

L’inferno dei profughi in Libia: diventano un’auto-accusa le giustificazioni dell’Italia di fronte alla denuncia Onu

by

“Cos’è oggi la Libia si sapeva già…”. O, ancora: “Sono cose terribili, ma in fondo già note”. E via di questo tono. E’ con dichiarazioni di questo genere che vari esponenti del Governo e del Parlamento italiano hanno reagito alla dura presa di posizione di Zeid Raad Al Hussein, il commissario Onu per i diritti […]

Blindato anche il Sahara: migliaia di profughi espulsi o respinti in pieno deserto

by

Dopo il Mediterraneo, sono sempre più blindati anche il Sahara e le altre “vie di terra”. Negli ultimi mesi migliaia di profughi sono stati respinti o espulsi, lungo la frontiera del deserto, dall’Algeria e dalla Libia. Soprattutto verso il Niger ma anche in Sudan, nel Ciad e nel Mali. Sempre che riescano ad arrivarci alla […]

“Rimpatri forzati con politiche illegali”: Amnesty denuncia i governi europei

by

“Da quando sono ritornato non ho una casa dove abitare. Ho vissuto per qualche tempo sotto i ponti, dentro vecchie auto o un garage… Poi sono andato in un’altra provincia a cercare la mia famiglia, ma non sono ancora riuscito a trovarla. Passo notti e giorni interi senza avere nulla da mangiare. E’ dura questa […]

“Fuga per la vita” di Emilio Drudi a Cisterna di Latina, Biblioteca della legalità, Tempi Moderni, Il Ponte,

by

Si terrà lunedì 02 ottobre 2017 alle ore 18.00 all’interno della sala della Loggia di Palazzo Caetani a Cisterna di Latina (LT) la presentazione dell’e-book di Emilio Drudi “Fuga per la vita”, edito da Ed. Simple per Tempi Moderni. L’evento, organizzato nella biblioteca della legalità dall’associazione Il Ponte e Tempi Moderni, vedrà la partecipazione di […]

On line il nuovo e-book di Emilio Drudi “Fuga per la vita”

by

E’ on line il nuovo ebook di Emilio Drudi dal titolo: “Fuga per la vita” (iperfont per acquisto su sito Amazon https://www.amazon.it/Fuga-vita-tragedia-profughi-annunciata-ebook/dp/B075RRS4GN/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1505994462&sr=8-1&keywords=emilio+drudi), edito da Edizioni Simple per Tempi Moderni, con presentazione di Arturo Salerni, presidente del Comitato Nuovi Desaparecidos che patrocina il volume. Drudi con quest’opera ha voluto ricostruire, con puntualità rigorosissima, le condizioni socio-politiche che […]

Meno profughi in Italia, più nell’inferno libico: è davvero una “vittoria” di cui vantarsi?

by

Nei primi sette mesi di quest’anno sono arrivati in Italia meno migranti di quanti ne siano sbarcati nello stesso periodo del 2016. Al 2 agosto, secondo i dati del Viminale, ne risultano 95.215 contro i 97.892 di un anno fa, con una flessione del 2,7 per cento. Il Governo lo ha comunicato con toni da […]

“Fermare i migranti in Libia”: per incarcerarli e a rischio di una guerra?

by

“Fermiamoli in Libia”: lo ha detto il ministro Marco Minniti in una intervista al Messaggero, esplicitando il giro di vite che ha impresso alla politica di chiusura e respingimento praticata dall’Italia nei confronti dei migranti. Politica che, sotto la sua spinta, ha visto dall’inizio dell’anno tre tappe fondamentali: – il memorandum firmato a Roma il […]

Migranti, più morti per i muri a terra mentre si alza l’ennesimo muro in mare

by

Li hanno trovati in mezzo al Sahara, morti di sete e di stenti. Sono le ultime 52 vittime del deserto lungo le vie di fuga che dal Niger conducono i migranti verso la Libia e l’Algeria. A dare l’allarme sono stati 24 compagni che si erano avventurati a cercare aiuto ed hanno avuto la fortuna […]

Libia. Altolà di Haftar al memorandum di Roma e nuova denuncia Oim sul mercato degli schiavi

by

A ben vedere, ha tutta l’aria di un pesante altolà. Nei confronti della politica italiana ed europea in Libia. A lanciarlo è stato il generale Khalifa Haftar, l’attuale “uomo forte” della Libia, capo dell’esercito nazionale e sostenuto dal Parlamento di Tobruk. L’occasione gliel’ha offerta l’incontro che ha avuto ad Abu Dabhi, negli Emirati, con Fayez […]

Memorandum con la Libia: un patto di deportazione

by

Venti marzo 2017. Un gruppo di trafficanti di uomini dà l’assalto, al largo di Zuwara, a due gommoni carichi di profughi, per impadronirsi dei motori fuoribordo. Armi spianate, prepotenze, minacce: impossibile opporsi. I due battelli sono abbandonati alla deriva, a oltre dieci miglia dalla costa libica. Resteranno in balia del mare, ingovernabili, per più di […]