Di Maio

“Grandi numeri per grandi affari”: questo il modello d’accoglienza del “Governo del cambiamento”

by

Lo chiamano “governo del cambiamento” ed infatti sta cambiando il sistema di accoglienza, solo che anziché investire in qualità, servizi, professionalità, con un drammatico balzo a ritroso, fa tornare il Paese alla logica dei grandi numeri per grandi affari. Insomma, proprio quello che Salvini, Di Maio and co. avevano promesso di combattere. Ed invece ci […]

Relazione in italiano di Urmila Bhoola, relatrice speciale ONU sulle forme contemporanee di schiavitù, comprese cause e conseguenze

by

Si pubblica per intero la relazione della dott.ssa Bhoola, relatrice speciale delle Nazioni Unite sulle forme contemporanee di schiavitù, presentata a Roma venerdì 12 ottobre 2018, dopo aver visitato i luoghi in Italia in cui tale fenomeno è più diffuso e organizzato e aver incontrato alcuni dei maggiori protagonisti di questa tematica, come ricercatori, braccianti […]

Arriva dalla Guinea l’ultima strage di migranti “silenziata”

by

Sono morti in 60, portati via dalle onde dell’Atlantico, di fronte all’Africa. Altre 60 vite di giovani migranti spezzate. A migliaia di chilometri dall’Europa. Eppure, vittime dei muri innalzati dalla Fortezza Europa per escludere, tenere lontani, tanti, tantissimi disperati come loro. Si erano imbarcati nel nord della Guinea Bissau su un cayuko, la barca da […]

I ragazzi della Diciotti: la fuga è un errore ma la soluzione non sono le barriere

by

Più della metà dei profughi eritrei arrivati a Catania con la nave Diciotti hanno abbandonato i centri di accoglienza dove erano ospitati, in Sicilia e a Rocca di Papa, alle porte di Roma, in attesa di iniziare, una quarantina, un percorso di relocation in Irlanda e in Albania, oppure, la maggioranza, di inserimento sociale in […]

Caporalato: a che punto siamo? (di Carlo Sorgi, Giudice del lavoro, Segretario Magistratura Democratica Emilia Romagna)

by

La polemica Hanno suscitato molte reazioni le dichiarazioni rilasciate dal Ministro degli Interni Salvini e dal Ministro dell’Agricoltura Centinaio sulla prospettiva di riforma della l. 199\2016 (la legge che è intervenuta ad aumentare le casistiche penali in caso di lavoro irregolare in agricoltura) ritenuta dai politici ricordati non idonea a risolvere i problemi del settore. […]

Migranti, rimosse stragi e sofferenze per giustificare la politica dei “muri”

by

Almeno 220 vite stroncate. Sono le vittime di tre naufragi avvenuti nel giro di appena due giorni, il 19 e il 20 giugno, al largo delle coste libiche. Il primo di fronte a Janzur, 15 chilometri a ovest di Tripoli. Poi, poco più a occidente, verso Zawyia. Infine, l’ultimo, ad alcune miglia da Garabulli, a […]

Convegno “Tortura e migrazioni” all’università Cà Foscari di Venezia

by

Tempi Moderni ha il piacere di promuovere il convegno “Tortura e migrazioni”, organizzato dall’università Cà Foscari di Venezia, che si terrà il 26 giugno dalle ore 09,45 alle ore 16,45 presso l’aula Baratto. Al convegno parteciperanno docenti, ricercatori ed esperti. Tra questi interverrà Marco Omizzolo, presidente di Tempi Moderni, con una relazione dal titolo “L’esperienza […]

Le agromafie, il caporalato e il silenzio del Governo italiano

by

Le agromafie sono un fenomeno pervasivo. Contro diffusi luoghi comuni, esso comprende ma non si esaurisce nel caporalato, nel lavoro forzato o nella sofisticazione alimentare. La sua natura è intimamente connessa con l’organizzazione sociale, politica ed economica del Paese e risente dei vuoti legislativi, delle contraddizioni di sistema, della capacità delle varie organizzazioni mafiose, comprese […]

Il Senegal affamato da siccità e land grabbing

by

Il villaggio è tutto di capanne di paglia e rami intrecciati. E’ uno dei tanti villaggi dei popoli Fulani (Peul per i francesi), pastori seminomadi che costituiscono oltre il venti per cento della popolazione del Senegal, ma che sono disseminati in buona parte dell’Africa Occidentale, dalla Mauritania al Mali e, più a sud, fino alla […]

Gharyan, 8 profughi uccisi durante un tentativo di fuga dopo essere scampati a un sequestro in massa

by

“Hanno ucciso 8 di noi. E più di venti feriti. Stavano tentando di fuggire dal centro di detenzione di Gharyan. Erano terrorizzati perché poche ore prima una banda di miliziani aveva assaltato il campo e rapito oltre 200 nostri compagni. I poliziotti e i militari di guardia, però, non hanno esitato a sparare per fermarli. […]