Drudi

Smantellare la finzione della zona Sar libica nata dalla politica dei muri

by

“Occorre smantellare la finzione della zona Sar libica, mettendo sotto accusa la politica dei muri contro i migranti che l’ha creata”. E’ questa la risoluzione emersa al termine di un convegno che – come si evince dal tema: “Il dovere di salvare” – ha messo a confronto la “legge del mare” e quanto sta accadendo […]

La strage a 50 miglia dalla Libia è solo l’ultima di una lunga, “silenziata” catena?

by

E’ stata una strage: almeno 117 migranti morti, tra cui 10 donne e 2 bambini. Uno di appena due mesi. E’ il bilancio dell’ultimo naufragio nel Mediterraneo Centrale. I disperati stipati dai trafficanti sul gommone andato a picco venivano quasi tutti dal Sudan o dall’Africa Occidentale. Tre soltanto i superstiti: due sudanesi e un gambiano. […]

L’origine del sovranismo nazionalista anti immigrati nelle politiche dell’Ue?

by

Contrariamente a diffuse retoriche sovraniste, analizzando le politiche europee degli ultimi venti anni, si nota un continuo slittamento delle stesse verso politiche sempre più securitare nei confronti dei flussi migratori. Ciò ha riguardato, sebbene mediante processualità diverse, sia i c.d. migranti economici che i flussi di migranti forzati. Gli stessi confini europei, contro tesi avanzate […]

La dittatura eritrea: da che parte sta Jovanotti?

by

Jovanotti ha fatto uscire in questi giorni “Chiaro di luna”, un video che prende il titolo da una delle sue canzoni più ascoltate e più cantate nei 67 concerti Live tenuti quest’anno. Per ambientarlo ha scelto Asmara, in Eritrea. La città scorre veloce nelle immagini: le strade, le piazze, le “architetture italiane”, la sala del […]

Convengo “Desaparecidos del Mediterraneo. Le responsabilità degli Stati” università Roma Tre

by

Il 30 ottobre, come da locandina in allegato, si terrà convegno dal titolo “Desaparecidos del Mediterraneo. Le responsabilità degli Stati”. Tempi Moderni ne consiglia la partecipazione.  

Soldati italiani in Niger: una scelta neocoloniale per scaricare sull’Africa il dramma dell’immigrazione

by

Sono stati scelti i parà della Folgore, un reparto d’élite, per il primo contingente militare italiano da inviare in Niger, dove sono già operative basi francesi, americane e tedesche. Quasi 500 uomini con 130 veicoli e il rinforzo di squadriglie di elicotteri da assalto. La stampa locale ne parla da almeno un mese. Il premier […]

Don Zerai: “A Calais è di nuovo jungla: morto il senso stesso di umanità”

by

Dormono all’aperto tra le dune, accampati alla meglio nella boscaglia, cercando di ripararsi dal freddo con qualche coperta. I più fortunati con un sacco a pelo. Sono giovani e la dura esperienza di profughi li ha abituati a sopportare. Ma le lunghe notti sulla Manica sembrano non finire mai. E poi si dorme sempre con […]

L’inferno dei profughi in Libia: diventano un’auto-accusa le giustificazioni dell’Italia di fronte alla denuncia Onu

by

“Cos’è oggi la Libia si sapeva già…”. O, ancora: “Sono cose terribili, ma in fondo già note”. E via di questo tono. E’ con dichiarazioni di questo genere che vari esponenti del Governo e del Parlamento italiano hanno reagito alla dura presa di posizione di Zeid Raad Al Hussein, il commissario Onu per i diritti […]

Migliaia di profughi prigionieri a Sabratha dei trafficanti “riciclati” in gendarmi anti-immigrazione.

by

Da 7 a 9 mila profughi prigionieri a Sabratha. Li hanno trovati i soldati dell’Anti Is Operation Room (Aior), il reparto militare libico che, dopo quasi venti giorni di battaglia, ha sconfitto e scacciato dalla città le milizie di Ahmed Dabbashi, l’ex trafficante che si è riciclato come “gendarme” anti immigrazione. A “convertire” Dabbashi, noto […]

“Due migranti gasati in Marocco”. Sempre più vittime per i respingimenti in appalto, ma non fanno notizia

by

La stampa spagnola non ha dubbi: li hanno uccisi i gas sparati dalla polizia nel tunnel attraverso il quale speravano di poter entrare dal Marocco nel territorio dell’enclave di Melilla. Sono due migranti fuggiti dal Burkina Faso. Quattro compagni sono stati ricoverati con gravi sintomi di asfissia. Anche loro vengono dal Burkina, un paese che […]