Ministro Di Maio

Esposto all’Imo per demolire l’alibi della zona Sar libica

by

La zona Sar libica è una finzione. Tripoli non ha nessuno dei requisiti essenziali per assumersi la responsabilità di gestire un’area di ricerca e soccorso in mare. Non ha nemmeno una centrale operativa in cui ricevere le chiamate d’emergenza per poi organizzare e coordinare le operazioni di salvataggio. Meno che mai ha una rete di […]

Ciao Nash, che la terra ti sia lieve. I diritti negati: gli effetti del Decreto Sicurezza al tempo del Coronavirus.

by

Tempi Moderni pubblica la riflessione e denuncia di Mimma D’Amico dell’Ex Canapificio sulla morte di Nash per il coronavirus e d’emarginazione. Una combinazione letale per chi vive ai margini in un Paese che ha deciso di costruire un sistema di accoglienza che conserva la disuguaglianza e gli stati di povertà. Il coronavirus coglie gli esclusi […]

Intervista a Michele Buonerba, segretario generale SGB/Cisl Alto Adige: “La politica previene le morti bianche con i comunicati stampa”:

by

Dopo i primi due articoli/intervista sui temi dello sviluppo e dell’economia, Tempi Moderni con Alessandro Mauriello intervista il dott. Michele Buonerba, segretario generale SGB/Cisl Alto Adige e componente del Comitato di indirizzo e vigilanza dell’INAIL. Dott. Michele Buonerba, ci descriva, per la sua esperienza, qual è lo stato dell’arte sul tema Salute e Sicurezza sui […]

Rilascio immediato di Patrick George Zaky

by

Il centro studi Tempi Moderni è profondamente preoccupata per l’arresto dello studente di nazionalità egiziana Patrick George Zaky, iscritto al Master in Studi di Genere (GEMMA) dell’Università di Bologna, nonché attivista per i diritti umani e collaboratore dell’associazione Egyptian Initiative for Personal Rights (Eipr). Patrick George è stato arrestato nella notte tra il 6 e il […]

Libia come un inferno, l’Italia sposa il negazionismo

by

L’Italia ha prorogato il memorandum d’intesa firmato con la Libia nel febbraio 2017, con il governo Gentiloni, ministro degli interni Marco Minniti, che assegna a Tripoli il compito di bloccare a terra o ricondurre indietro i migranti, dopo averli intercettati e fermati nel Mediterraneo. In sostanza, un patto di respingimento di massa. Ad ogni costo. […]

Grecia: contro i profughi un muro anche in mezzo al mare

by

Non bastavano i muri “a terra”. Gli oltre 1.100 chilometri di barriere metalliche, alte dai 4 ai 6 metri e coronate dai micidiali rotoli di filo lamellato, costruite, ad esempio, intorno alle enclave spagnole di Ceuta e Melilla in Marocco o lungo la frontiera dell’Evros fra Grecia e Turchia come sull’intero confine tra la Bulgaria […]

Libia, tre giovani vite spezzate. Con la complicità dell’Italia

by

“Chi ha ridotto di più gli sbarchi”: a questo si riduce il giudizio sul “successo” o meno della politica migratoria condotta dal Governo. Matteo Salvini rivendica il record di aver “fatto crollare” gli arrivi nel 2019 a poco più di 18 mila, rammaricandosi che negli ultimi quattro mesi dell’anno, via lui dal Viminale, ci sia […]

Da Niscemi al Kurdistan

by

Il 3 novembre del 2016 l’ammiraglio Christian Becker, responsabile del Comando e Controllo delle Comunicazioni e dell’Intelligence del Pentagono, durante una conferenza stampa annuncia l’attivazione delle tre stazioni del MUOS in Sicilia a Niscemi, nella riserva della Sughereta, dove sono attive le 46 antenne del Naval Radio Transmitter realizzate nel 1991. Ad una precisa domanda, […]

Qualche disperato paga per entrare nei lager libici sperando nella relocation. Ma la relocation è bloccata

by

I rifugiati africani in Libia sono così disperati che qualcuno arriva a pagare una tangente per entrare nei centri di detenzione, nella speranza di essere eventualmente inserito in un programma di relocation e poter così lasciare quel paese sconvolto dalla guerra, dove nessuna legge ormai ha più valore. Eppure, mentre continuano gli attacchi e i […]

Lampedusa: un sacrario per “fare i conti” con noi stessi

by

Il 3 ottobre 2013, esattamente sei anni fa, la strage di Lampedusa ha scosso la coscienza del mondo, mettendola di fronte al dramma dei profughi. La risposta immediata fu Mare Nostrum, la vasta operazione di soccorso condotta dalle navi della Marina italiana fino alle soglie delle acque costiere libiche. “Perché tragedie analoghe non accadano mai […]